Musica InArmonia

Lascio andare il bisogno di avere ragione – Canto di guarigione a 432 Hz

Febbraio 2019

Un’affermazione per vedere e accettare la realtà così com’è
e ritrovare la pace interiore.

 
“Lascio andare il bisogno di avere ragione.
Sono in pace. Amo e approvo me stesso”. (2 v.)

 
 
Aiuta a superare le emozioni negative della rabbia e della frustrazione che impediscono di vedere la realtà in uno stato di pace. Aiuta a ritrovare l’amore e la fiducia in se stessi necessari per vivere in pace. Aiuta anche a risolvere problemi di arrossamento agli occhi.

L’accordatura a 432 Hz aumenta l’effetto di guarigione della musica.
Leggi la nostra esperienza con questa frequenza.

Ascolta un’anteprima del brano.


Lascio andare il bisogno di avere ragione (a 432 Hz)

Musica e arrangiamento di Daniele Poletti
Voci di Dyuti Marra e Daniele Poletti
Parole da un libro di Self-help.

Acquista il brano mp3 a euro 1,50.

 1,50Aggiungi al carrello

Questo brano fa parte del cd Canti di Guarigione,
luminose e semplici melodie che potrai cantare,
per aprire il tuo cuore all’autoguarigione.

Questo cd è un potente mezzo per affrontare
e vincere le tante sfide della vita!

Puoi acquistare anche i singoli brani in mp3.

La musica ha un grande potere: i Canti di guarigione si sintonizzano e si uniscono alla Musica Universale capace di trasformare la coscienza individuale, elevandola ed espandendola verso la sua vera natura, quella di una salute perfetta e radiosa.
Tutti i Canti sono alla frequenza benefica di 432 Hz, che aumenta ulteriormente l’effetto di guarigione della musica. Leggi di più su questa frequenza.

Ogni brano ti aiuterà ad acquisire un maggiore benessere interiore: una trasformazione unica e veramente speciale!
Scopri di più su cosa sono e come funzionano i Canti di Guarigione.

Ci piacerebbe conoscere la tua esperienza con questo canto. Per condividerla, puoi lasciare un tuo commento in fondo a questa pagina. Grazie!

Se vuoi rimanere informato sulle nostre attività, iscriviti alla nostra newsletter.



Rispondi, per favore, a questa facile domanda.


 

Inviando la tua mail acconsenti al trattamento dei dati personali, secondo la normativa della vostra privacy policy